Newsletter Flash – Novità Legge Bilancio 2019


footer-img-flash
footer-img-commenti

Le novità in materia di lavoro previste dalla legge di Bilancio 2019

Permessi paternità – La legge di Bilancio innalza i giorni di congedo obbligatorio del padre da 4 a 5 per l’anno 2019. Confermata la possibilità di allungarlo di un altro giorno (e quindi si arriva a sei) in sostituzione della mamma e riducendo il suo periodo di astensione obbligatoria. Va goduto entro cinque mesi dalla nascita

Smart working –  Favorita la priorità nell’accesso allo smart working per le lavoratrici madri

Maternità – Possibilità di godere dei 5 mesi del congedo obbligatorio dal giorno del parto. Quindi dal 2019 sarà possibile rimanere al lavoro fino al nono mese di gravidanza e godere dei cinque mesi di congedo obbligatorio dopo il parto, a patto che il medico attesti che non ci sono rischi per la salute della mamma e del bambino

Sanzioni – Aumentano del 20% le sanzioni per la violazione di norme in materia di lavoro irregolare, di somministrazione di lavoro, di obblighi di comunicazione, di durata massima del lavoro, di riposi; del 10% quelle in materia di salute e sicurezza. Le maggiorazioni raddoppiano se nei 3 anni precedenti il datore è stato già destinatario di sanzioni per gli stessi illeciti

Bonus giovani eccellenze – Esteso ai giovani laureati il bonus assunzioni che riconosce un anno di esonero dal versamento dei contributi Inps fino a 8.000 euro, a chi assume giovani laureati con 110 e lode o giovani dottorati. Vale solo per il 2019, per assunzioni a tempo indeterminato, anche part-time, nonché per le trasformazioni di contratti a tempo determinato (occorreranno le istruzioni Inps)

Tassazione agevolata Ires per l’incremento occupazionale – Tassazione di favore del reddito corrispondente agli utili reinvestiti per l’acquisizione di beni materiali strumentali e per l’incremento dell’occupazione nei confronti delle società di capitali, delle società di persone e degli imprenditori individuali

Tagliate le tariffe Inail – Scattano da gennaio le nuove tariffe; di conseguenza slitta al 16 maggio 2019 l’autoliquidazione Inail e il pagamento dei premi. In caso di pagamento del premio in quattro rate, i termini di scadenza della prima e della seconda rata per il 2019 sono unificati al 16 maggio 2019. Aboliti lo sconto Artigiani, lo sconto c.d. cuneo (15,24% per il 2019); vengono ridotte le risorse al finanziamento dei progetti per sicurezza e prevenzione

Riduzione di ore e fondi all’alternanza scuola-lavoro – Dimezzate le risorse per i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento e riduzione delle ore minime da trascorrere on the job (da 200 a 90 nei licei – da 400 a 210 negli istituti professionali – da 400 a 150 nei tecnici)

Bonus Sud – Prorogato per gli anni 2019 e 2020 lo sgravio Giovani Sud Anpal

news-header
footer-img-news

News dallo Studio…..

Seguiteci sulla nostra pagina Linkedin !